5 libri per gourmet digitali

5 libri per gourmet digitali

Il Natale è alle porte ma so bene di non essere l’unica a dover ancora terminare i regali natalizi.
Regalare un libro si dice che è sempre una buona idea, e sono in linea di massima d’accordo, ma nel fare un regalo (così come nel comunicare) bisogna sempre pensare ai gusti e ai bisogni della persona destinataria del dono.

Se stai pensando di regalare il nuovo ricettario della Parodi al tuo amico gourmet solo perché nel libro c’è del cibo, fermati subito. Lo so, noi gourmet siano una razza complicata (ne ho parlato anche qui), ma provo a darti qualche titolo che molto probabilmente sarà apprezzato dal tuo amico gourmet digitale.

[disclaimer: l’1 e il 3 sono solo in inglese, ma non credo sia un problema]

1. Pasta, pane vino

I libri di Matt Goulding della Roads&Kingdom approfondiscono la cultura gastronomica di una nazione in modo non banale e scontato. Pasta, pane e vino è l’ultimo nato della serie (per ora di tre libri) e come si può intuire parla dell’Italia. È uscito pochi giorni dopo la morte di Anthony Bourdain, che è stato parte di questo progetto e colui che ha curato le prefazioni dei libri insieme a Goulding. Rice, noodle, fish è il volume sul Giappone ed è veramente pazzesco.

2. I Cento Milano

Non importa se il tuo amico non è milanese, Milano è il punto di riferimento in Italia per l’innovazione e sì anche per il cibo ed è molto probabile che il tuo amico ci capiti almeno qualche volta all’anno. È vero che noi gourmet digitali siamo smanettoni, conosciamo i blog giusti da seguire per i consigli migliori e sappiamo filtrare le recensioni su Tripadvisor, ma questa guida è un compendio comodo di consigli e indirizzi che saranno molto apprezzati. La guida dei Cento raccoglie i migliori 50 locali top, per le grandi occasioni, e i migliori 50 pop con osterie e bistrot con un conto entro i 35€. Esistono anche anche una versione per Torino e una per Roma.

3. The Nordic Baking Book

Magnus Nilsson è uno chef stellato svedese promotore della cucina nordica non solo nel suo ristorante ma anche nei libri di cui è autore. Suo è anche il malloppone de La Cucina Nordica, mentre The Nordic Baking Book è la sua ultima pubblicazione che raccoglie tutti i lievitati tradizionali dei paesi del Nord raccontati e descritti dalle parole di Magnus. Un libro che piacerà anche a chi non ha intenzione di adottare il lievito madre (almeno per ora).

4. Cook_Inc

Ok, non è un libro ma questa rivista nel 2018 ha vinto il premio come Best Food Magazine in the World ai World Gourmand Cook Book Awards. Escono tre numeri all’anno e ogni pubblicazione raccoglie articoli dei migliori giornalisti e food writer della scena internazionale che raccontano di chef, tradizioni e nuove idee culinarie da tutto il mondo. Un’iniezione di vera cultura gastronomica internazionale.

5. Jerusalem di Ottolenghi

Lo so questo libro ormai è vecchiotto e credo proprio che il tuo amico gourmet l’abbia già in casa (per essere più precisi proprio in cucina, dove lo utilizza con costanza), ma nel dubbio io lo dico: Ottolenghi propone una cucina mediorientale che piace un po’ a tutti e mixa sapori in ricette fattibili – perché insomma non abbiamo tutto questo tempo da stare ai fornelli – ma sorprendenti. Se il tuo gourmet digitale è vegetariano potresti optare per Plenty, un altro volume di riferimento dello chef israeliano-londinese.

Qui ti puoi iscrivere alla mia newsletter




Se ti iscrivi accetti l’informativa sulla privacy.

Tags from the story
More from Daniela Barutta

Leggere le righe

Molte attività che si comunicano oggi fanno ancora marketing tradizionale. Sono quelle...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *